Trattamento EMDR

 

emdr1 Il metodo EMDR (Eyes Movement Desensitization and Reprocessing – Desensibilizzazione e Rielaborazione attraverso i Movimenti Oculari) è un metodo psicoterapeutico utilizzato per elaborare i ricordi legati a esperienze traumatiche quali:

• piccoli o grandi traumi subiti nell’età dello sviluppo
• eventi stressanti nell’ambito delle esperienze comuni (lutto, malattia cronica, perdite finanziarie, conflitti coniugali, cambiamenti)
• eventi stressanti al di fuori dell’esperienza consueta, quali distarti naturali (terremoti, inondazioni) o provocati dall’uomo (incidenti gravi, abusi, violenze).

 
L’efficacia del metodo EMDR è scientificamente comprovata per il trattamento di numerosi disturbi, fra cui quelli causati da:
• ansia
• depressione
• attacchi di panico
• disturbi alimentari
• fobie
• stress post-traumatici
• maltrattamenti e abusi
• lutti complicati

Dopo lo svolgimento di una seduta con l’EMDR, i ricordi traumatici e disturbanti su cui si è lavorato subiscono un’alterazione: l’immagine cambia nei contenuti e nel modo in cui si presenta, i pensieri intrusivi in genere si attutiscono o spariscono, le cognizioni legate a quell’evento diventano più adattive dal punto di vista terapeutico e le emozioni e sensazioni fisiche si riducono in intensità; in definitiva si percepisce che il ricordo dell’esperienza traumatica fa finalmente parte del passato.
Altri effetti positivi comuni sono i miglioramenti nella prestazioni, nell’atteggiamento, nello stato dell’umore e nell’accrescimento dell’autovalutazione positiva.

Per approfondimenti: http://www.emdritalia.it/ita/index.html